I fondi manoscritti lombardi: valore e significato

Convegno promosso dall’Università degli Studi di Milano e Regione Lombardia

Il Censimento dei manoscritti medievali della Lombardia, promosso da Regione Lombardia e realizzato dall’Università degli Studi di Milano, ha individuato e registrato in Manus Online 3700 schede di manoscritti conservati nelle biblioteche di interesse locale del territorio.

In questo modo nel catalogo nazionale sta prendendo forma un disegno sempre più dettagliato dei fondi conservati nella nostra regione, cui ora è possibile accedere online.

Come i fondi manoscritti lombardi sono stati sfruttati in questi anni dagli studiosi e quali sorprese possono ancora riservare? Quali nuove prospettive di ricerca sono state aperte dal Censimento? E quali altri progetti integrano il lavoro svolto? Che tipo di apporto lo studio dei manoscritti offre alla storia del libro, alla letteratura e alla storia dell’arte? E come nei fondi lombardi i manoscritti di epoca moderna si intrecciano con quelli medievali?

A queste domande si propone di rispondere il presente convegno, che conclude il Censimento dei manoscritti medievali della Lombardia; alle voci di studiosi affermati nel settore si aggiungeranno le esperienze di alcuni giovani ricercatori.